28 marzo 2008

Ciaffi di qua e di la'

La mia famiglia e' nota per usare parole che nessuno conosce. E allora mi e' venuto un dubbio.

Anche mia figlia ogni tanto mi chiede preoccupata: "Ma la parola xyz esiste veramente, o e' di famiglia?" perche' qualche volta quando parla con gli amici, la guardano strano. Spesso mi trovo in difficolta' perche' mica lo so se esiste o no.

Mi tocca controllare sul vocabolario, e se la parola manca, ci rimango male. Possibile che non esistano parole cosi' utili?

Percio' ho controllato sul vocabolario "ciaffi" e "ciaffo" ... e ho scoperto con orrore che NON C'E' !!

Ma e' stranissimo ! esiste persino il verbo ciaffare, andar per ciaffi, e simili.
E poi mi sembra tanto di averla sentita da qualche parte, chissa' dove, fuori dalla famiglia.

Per chi non la conosce ancora, come il mio vocabolario, sento il dovere di erudirvi.

Indica tutta quella serie di oggetti completamente inutili, ma proprio inutili che girano per casa. Mi raccomando, si applica solo a cose che non si usano mai, ma che ci piace guardare.

Percio' non ha una connotazione negativa, anzi.
Invece per mio marito si'. Vedi che gente strana c'e' al mondo?

Per favore, ditemi che la usate anche voi, in barba al vocabolario.

7 commenti:

Laraenigma ha detto...

Mi spiace deluderti ma io non sapevo neanche che esistesse!

Come va la tua frattura?

ines ha detto...

Invece io si, mia madre lo diceva ogni volta che entrava nella stanza mia e di mia sorella " Che cosa sono tutti stì "ciaffi" in giro?"Sarà perchè risale ad un gergo del dialetto romanesco?

Artisticando: ha detto...

La frattura va meglio, adesso posso poggiare il piede abbastanza bene.

Ines, che sollievo sapere che qualcun altro ha sentito "ciaffi" !! ehi, non saremo mica parenti? eh eh eh.

ines ha detto...

Mah, tutto può essere, anche perchè "xyz" ri ricorda anche lui qualcosa, noi lo usavamo in sostituzione di un elenco di oggetti/azioni, oppure per evitare di ripetere qualcosa di già detto e ridetto precedentemente.
Mi dispiace che tu sia immobilizzata e non possa venire al Papyrus però forse faremo anche altri incontri oltre quello mensile , perciò avremo sicuramente occasione di vederci.
Ti auguro una veloce guarigione.
(^-^)Ines

bricolo-chic ha detto...

fai una segnalazione all'Accademia della Crusca

Ai Ferri Corti ha detto...

a dire il vero ciaffi non l'ho mai sentito.
Qui a bologna si dice che quegli oggettini "inutili" sono dei
"ciapapolver", letteralmente "prendi polvere".

ARTISTICANDO: ha detto...

"ciapapolver" si usa nello stesso modo anche nei paesi anglosassoni (dust-catchers).

Come dice Ines, mi sa che ciaffi e' dialetto romano.