29 dicembre 2008

A grande richiesta


Pubblico le spiegazioni delle collane, ma a modo mio, senza schemi, e chi le capisce e' brava.

Innanzitutto sono semplicissime e quindi adatte per me:
Si comincia con 4 catenelle, che si chiudono ad anello e nel buco centrale si lavorano circa 7 o 8 maglie alte (dipende da quanto volete che la pallina sia cicciona), e l'ultima si chiude con la prima con mezza maglia bassa, cosi' si forma una specie di pallina/oliva. Poi senza staccare il filo (evviva!), si ricomincia la catenella fino alla lunghezza voluta (secondo quanto la fate lunga, le palline vengono piu' o meno fitte nella collana.
Arrivate al punto giusto, si fa un'altra pallina oliva come la prima, lavorando le maglie alte nella terz'ultima maglia della catenella.
E via cosi', pallina e catenella e pallina e catenella, per la lunghezza desiderata.
Sono tutti fili staccati, che si possono poi annodare davanti o fermare con un ferma foulard (volendo: fatto della stessa lana).

Se non si capisce niente, fatemelo sapere.
Ciao

ps x Bricolo-chic:
Il segreto per mettere in ordine casa non esiste. Pero' ci sono 3 vie di scampo quando si arriva al punto di non ritorno:
- andare a fare una passeggiata
- chiamare qualcuno che sia pratico di ordine
- cambiare casa e ricominciare da capo

3 commenti:

Tilly ha detto...

Da parte mia ho trovato la spiegazione comprensibile.. e credo che l'effetto possa variare molto sia per la grossezza della lana, sia per quante palline uno desidera inserire.. un bel progetto insomma!!

pinta ha detto...

me ne servirebbe una sui toni del viola...lilla...
bellissima!!!!
baci e auguri per l'anno nuovo!
pinta e uto

bricolo-chic ha detto...

eh eh, le prima teoria la applico tutti i giorni, la seconda impossibile, nessuno è così fesso, per la terza dovrei cambiare casa ogni anno...
per le istruzioni venite gente venite sul mio blog c'è il link con le istruzioni originali, però ci siamo quasi